Marketing strategico | Che cos’è, caratteristiche ed esempi

Gli obiettivi aziendali devono essere inquadrati in un piano che serva da guida per ciascuna delle azioni e decisioni che vengono prese. Quando si tratta di promuovere il marchio o il prodotto, di conquistare il mercato, è necessario sapere che ogni cosa ha il suo tempo. La pianificazione delle strategie di marketing stabilisce periodi di esecuzione e, di conseguenza, i risultati ei benefici si vedranno man mano che vengono sviluppati; alcuni a breve termine (operativi), altri a medio o lungo termine (strategici). Il marketing può essere sviluppato in due modi diversi ma complementari allo stesso tempo: operativamente e strategicamente, entrambi garantiscono il successo del business. Diamo un’occhiata al marketing strategico di seguito.

Cos’è il marketing strategico

Iniziamo notando che un “La strategia è una serie di azioni ben ponderate, dirette verso un obiettivo specifico.”. Il marketing strategico è quindi una disciplina metodologica focalizzata sul medio e lungo termine, orientata all’analisi di mercato, al fine di trovare opportunità che favoriscano la crescita dell’azienda e abbiano migliori vantaggi competitivi che la facciano distinguere dai consumatori, soddisfacendo le loro esigenze in modo ottimale ed efficiente Le persone hanno bisogni che devono essere soddisfatti, cioè quando l’analisi di mercato interviene per determinare quali sono quei beni e servizi che devono essere prodotti. I nuovi modelli di imprenditorialità d’impresa partono da questa premessa che non è stato sempre così; la visione di creare un determinato prodotto e poi venderlo non funziona più. Pertanto, l’obiettivo principale del marketing strategico è rilevare quei bisogni che cercano di essere soddisfatti, il che di conseguenza porterà meravigliose opportunità economiche per costruire e mantenere un’azienda redditizia. Pertanto, chi opera nel marketing aziendale deve necessariamente considerare la parte strategica e osservare costantemente i comportamenti dei mercati per scoprire o determinare quale nuova strada intraprendere; con quali prodotti rinnovare l’immagine aziendale; sapere cosa sta combinando la concorrenza; in breve, escogitare i meccanismi che consentono all’azienda di mantenersi nel tempo.

Caratteristiche ed esempi

Trovare opportunità è alla base del marketing strategico. Per raggiungere questo obiettivo, l’analista o il consulente deve anticipare gli eventi del mercato e quindi guadagnare terreno con i consumatori e offrire loro ciò di cui hanno bisogno. In questo senso, qualsiasi strategia di marketing deve essere sviluppata tenendo conto dei seguenti aspetti fondamentali:

1.- Il cliente è fondamentale:

Quando è chiaro chi sono i clienti e cosa cercano, si è fatto il primo passo per garantire la redditività dell’azienda. Il grande pubblico non ha bisogno di campagne pigre, tanto meno fuorvianti. Le persone cercano innovazione, offerte che attirino davvero, ma soprattutto cercano attenzioni. Se un’azienda investe nel servizio clienti nell’ambito delle sue strategie di marketing, le opinioni saranno positive e la fidelizzazione del cliente sarà raggiunta.

2.- Conoscere la struttura concettuale dell’azienda

La struttura concettuale e valoriale che sostiene un’impresa è importante quanto la sua struttura economica e finanziaria. Ecco perché la visione e la missione determinano quanto lontano vogliono arrivare, cosa intendono raggiungere, quanto grandi sono i loro sogni di business. Visioni e missioni ridotte, senza ottimismo, senza passione per ciò che si fa, senza un atteggiamento di realizzazione, genereranno senza dubbio risultati limitati, se non del tutto. Le aziende, sia fisiche che virtuali, devono porsi obiettivi ambiziosi. Il negozio digitale Amazon ne è un chiaro esempio. Non si è accontentata di vendere prodotti e servizi, è andata oltre, adattandosi, innovando e riuscendo con una vera intelligenza digitale e logistica; occupare il seggio d’onore in relazione alla sua concorrenza.

marketing strategico

3.- Comportamento di mercato e concorrenza

Conoscere l’ambiente è fondamentale se intendi avviare un’impresa. Tutto ciò che può influenzare negativamente o positivamente il raggiungimento degli obiettivi di business deve essere tenuto in considerazione, a maggior ragione, sapendo che non siamo soli sul mercato. Ad esempio, la stabilità politica del Paese in cui operi o intendi costituire la tua azienda; le contrazioni economiche possono essere sia un grande rischio che una grande opportunità, tutto dipende dall’approccio; i progressi tecnologici e il loro contributo allo sviluppo di nuove imprese; la valutazione della conservazione ambientale, tra gli altri. Essere chiari sul panorama da diversi punti di vista ti permetterà di conoscere contemporaneamente la tua concorrenza e la tua posizione nei suoi confronti. Entrare in una battaglia con tutto da perdere non è razionale o coerente. Apple è un chiaro esempio che indica che un’azienda non può essere stagnante come questa in cima alla montagna. Se Steven Jobs fosse stato soddisfatto del primo modello di computer che aveva portato sul mercato, la concorrenza lo avrebbe superato e seppellito.

4.- Posizionamento e immagine del marchio

Conoscere la percezione che le persone hanno del tuo marchio e dei suoi prodotti è essenziale per posizionarci nel tempo e nello spazio e continuare ad avanzare. Fare la differenza nel mercato è ciò che conquista più clienti. Un marchio può essere molto famoso, ma se un prodotto di quel marchio non soddisfa o supera le aspettative del pubblico, nessuna strategia di marketing funzionerà.

5.- Competi con buone strategie

Ogni azienda dovrebbe considerare di posizionare i seguenti tre elementi di base nel proprio piano strategico:

  • Che i tuoi prezzi siano i più competitivi
  • Che ci siano uno o più elementi che ti differenziano dalla concorrenza
  • Concentrati su un pubblico specifico

Coloro che applicano le migliori strategie sono quelli che si prendono la gloria. Offri qualcosa di diverso; migliorare ciò che già esiste; Approfitta dell’opportunità offerta dalla carenza di un prodotto. Il marchio Red Bull è riuscito a conquistare il mercato con il lancio di un nuovo prodotto e ha creato anche una nuova categoria come le bevande energetiche. L’innovazione è stata la chiave del suo successo; il prodotto era attraente e non aveva concorrenza.

Quando applicare il marketing strategico

Ricordiamo che, quando parliamo di strategico, ci riferiamo al raggiungimento dei nostri obiettivi a medio o lungo termine. Se la tua azienda, per motivi finanziari, ha bisogno di risultati immediati che aumentino la redditività a breve termine, il marketing operativo è l’opzione più praticabile. Le piccole e medie imprese già consolidate, o qualsiasi iniziativa imprenditoriale, devono necessariamente studiare molto bene il mercato in cui sono o saranno immerse, dato che questo favorisce le decisioni che si prendono in relazione ai prezzi, alla qualità del prodotto e come verrà promosso. Se un’azienda, indipendentemente dalla sua connotazione, grande, media o piccola, desidera sviluppare un’idea, la prima cosa da considerare è la fattibilità sotto tutti i punti di vista e la fattibilità di vendere il prodotto al momento del lancio sul mercato. Una volta analizzate tutte le variabili, si scopre che hai una grande opportunità in mano e potrai distinguerti e generare un grande impatto sul pubblico, non perdere altro tempo e sviluppa la tua idea.

Dejar un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada.